Crea sito

SONORITA’ VITALI

SONORITA’ VITALI

“Sette dischi per sette storie. Suoni che arricchiscono lo sfondo della vita di sette donne che a volte sono vincenti altre no.
Il loro vissuto viene narrato dalle note di questi dischi che fanno da colonna sonora alla loro quotidianità fatta di piccole e grandi cose, di eventi drammatici a volte e a volte gioisi.
Sono donne che hanno una forte e ricca interiorità, che soffrono, amano e gestiscono le proprie emozioni, ognuna di loro in un modo molto personale.
La musica diviene il fil rouge di ogni esistenza, l’energia che ci manda avanti e la carica capace di donarci entusiasmo nonostante le difficoltà che incontriamo nel nostro cammino.”

Clicca qui per leggere l’intervista alla scrittrice a cura del sito “Musica In Brianza”

Clicca qui per leggere l’intervista alla scrittrice su Kukaos Magazine

La nova raccolta di racconti di Biancamaria Folino pubblicata nel febbraio 2020 puo’ essere acquistata :

– direttamente dal sito dell’editore https://www.placebookpublishing.it/

–  sul sito Amazon.it cliccando qui

Qui sotto il video trailer del libro

Ascolta l’intervista di presentazione della raccolta di racconti “Sonorità Vitali” a Bianca Folino  condotta da Sandro Salidu per Viva Radio Sardegna.

Stefano Buzzi intervista Bianca Folino  per la rubrica “Sogni di Carta” del sito “iCrewPlay Libri”  clicca qui per leggere l’intervista

RECENSIONI

“Dopo aver letto l’incipit del libro di Bianca Folino dal titolo “Sonorità Vitali”, ho sentito fin da subito la necessità di capire fin dove mi avrebbe condotto. Solitamente prediligo leggere romanzi, ma questo libro ha catturato stranamente la mia curiosità.
L’autrice narra sette storie, accompagnate ognuna da un brano musicale e da qui si percepisce già la genialità nel distinguersi.
Sette donne che si raccontano, esprimendo l’arte a cui appartengono nella forma più pura. Una pittrice, una cantante di piano bar, una ballerina, una fotografa, una scrittrice, una musicista, una critica d’arte. Dopo aver finito il libro nasce spontanea una riflessione: a quale di queste donne si avvicina la mia persona? Ovviamente pensai alla scrittrice, considerando che anch’io scrivo romanzi; eppure è bastato poco ad intuire che in realtà il mio animo le apparteneva tutte in modo autentico, poiché mi sono resa conto di vivere esattamente le stesse emozioni, le stesse paure, le stesse nostalgiche passioni che Bianca è riuscita a trasmettermi con ognuna di loro.
Mi raccomando quando lo leggerete, perché sono certa che lo farete, non dimenticate di farvi accompagnare dalla musica prescelta per ogni racconto. Ne vale davvero la pena. ”  Fanny Duvall (da Amazon.it)

Sono un lettore lento, non mi piace divorare le pagine di un libro, soprattutto quando desta il mio interesse. Sono un ruminante della pagina scritta, ho due stomachi, il primo per acquisire il contenuto e l’altro per masticarne la forma.
Scrivo le mie impressioni del nuovo libro di racconti di Biancamaria Folino in corso di lettura perché voglio trasmetterle subito dopo averle provate. L’idea di abbinare a ogni racconto un brano musicale è originale e intrigante (ognuno può indovinare il senso della scelta secondo le proprie sensibilità e le proprie preferenze).
Ogni pagina ci dice come la scelta delle parole sia importante per l’autrice, non sono mai messe a caso. Spesso un concetto, una sensazione vengono espressi più di una volta con parole diverse, come a sottolineare l’importanza che l’autrice affida loro nel trasmettere al lettore il suo mondo.
Quasi in ogni pagina si può ricavare un aforisma che è un’altra delle caratteristiche del modo di raccontare della scrittrice.
Bisogna leggere il libro di racconti di Biancamaria Folino (sono sette e neanche lunghi) perché è come percorrere una strada litoranea sul mare e fermarsi a ogni belvedere.”  Armando M. Giulio Caccamo (da Amazon.it)

Leggendo questo libro ho fatto un’esperienza diversa e affascinante. Ho seguito il suggerimento dell’autrice, e l’ho letto ascoltando musica. Sette storie di sette donne, tutte che inseguono una passione a cui non possono rinunciare, che la amano come si ama la vita sressa, e da lei si fanno guidare savandosi o perdendosi. Ogni storia è accompagnata da un brano musicale, che ha accompagnato la lettura, facendo correre i pensieri e permettendomi di entrare nella mente e nel cuore dei personaggi. L’arte in tutte le sue forme accompagna il libro, la pittura, la musica, la poesia, la danza, la fotografia, passioni che nelle parole del libro veramente sono sonorità vitali, luci che spiegano e conducono ognuna delle sette donne verso la ricerca di una felicità a volte trovata, a volte inutilmente inseguita. Si intuisce una ricchezza che è la ricchezza stessa dell’autrice, alla ricerca della bellezza. Grande 😊Stefania Piras (da Amazon.it)

BELLISSIMO il libro di Biancamaria Folino. L’ho trovato molto nuovo e intrigante e ciascun racconto veramente incisivo nel suo insieme. Mi è dispiaciuto, soltanto, non poter sentire in sottofondo i dischi di ogni racconto. Avrebbe reso ancor più gradevole la lettura anche se ugualmente tanto positiva. Bravissima!!!!”  Elyssania Lisle Moura Da Silva (da Amazon.it)

“Interessante idea quella di collegare un disco come fonte d’ispirazione (prima) e ideale colonna sonora (poi) di ciascun racconto . Storie di vita quotidiana, coniugate al femminile come tradizione nella produzione letteraria della scrittrice, narrate con stile coinvolgente che vi condurrà alla fine del libro senza che ve ne accorgiate.
Per ogni artista trovate anche un link a cui collegarvi per ascoltare il disco prima di immergervi nella lettura della storia. Superconsigliato in questi giorni di quarantena.” Carlo Pulici (da Amazon.it)

Questi racconti sono ben scritti e intonati alla musica scelta per ognuno.
Li ho trovati originali e le donne raccontate sono tutte di spessore psicologico, con vite raccontate in prima persona che rendono il tutto più coinvolgente per il lettore.Cliente Amazon (da Amazon.it)

“Un libro pieno di vita, ma anche di realismo. Di pensieri veri e autentici. Di riflessioni che generano riflessioni.
Proprio così, durante la lettura, viene naturale immedesimarsi nelle sette donne dei sette racconti e trasportare i loro pensieri nella nostra vita. Una pratica del leggere che innesca la pratica del pensare, motivo che già basta e avanza per dare un giudizio più che positivo al libro.”

Stefano Buzzi su “ICrewPlay Libri” clicca qui per leggere la recensione completa